logo

Newsletter

logo

Social

Contatti


facebook

Indirizzo:

Sede legale - Viale Mario Giardino 46,

96010, Sortino (SR)

 

Sede operativa Teatro - Via Pietro Mascagni 92,

95129 Catania (CT)

 

Botteghino                + 39 095 538188

                   botteghino@teatroabc.eu 

Martedi -Sabato           17:00-20:00

Giovedi  10:00-13:00 / 17:00-20:00

 

Uffici                           + 39 095 538188

Infoline                    + 39 333 778 1632 

Amministrazione   + 39 345 014 0845

 

Uff. stampa ST comunicazione

​                                   +39 393 330 5552

                                    +39 348 186 1882

                    areastampa@teatroabc.eu

AREA STAMPA

info@teatroabc.eu

 

P.IVA 01899560898

18/09/2018, 10:04



COMUNICATO-STAMPA---Un-Guarneri-‘fuori-programma’-festeggia-il-Natale-al-Teatro-ABC.-Il-20-dicembre-recita-straordinaria-di-“Natale-in-casa-Cupiello”.


 



SaràEnrico Guarneri a festeggiare quest’anno il Natale al Teatro ABC di Catania.Mercoledì 20 dicembre il pubblico del teatro etneo potrà ritrovarsi perassistere al ’superclassico’ uscito dalla penna di Eduardo De Filippo: "Natalein casa Cupiello". Lo spettacolo, fuori calendario, è stato pensato come ungrande omaggio al pubblico e soprattutto ai tanti abbonati che quest’anno hannoraggiunto la cifra record di 3.500. 
Anche per questo ABC Produzioni ha sceltodi adottare una politica agevolata per i biglietti, che saranno venduti ad uncosto ridotto e che sono già disponibili in prevendita presso il botteghino delteatro (095.538188). Èla mattina dell’antivigilia di Natale e l’anziano Luca Cupiello, interpretatoda Enrico Guarneri, è intento, come ogni anno, alla meticolosa preparazione delpresepe. Ignaro, però, delle vicende che gli scorrono accanto: l’intenzionedella figlia Ninuccia di abbandonare il ricco marito Nicolino, il disagio dellamoglie Concetta, le astuzie del figlio Tommasino, le miserie di suo fratelloPasquale.  
"Natalein casa Cupiello" nasce nel 1931 come un lungo sketch, un atto unico in cuisostanzialmente si racconta di un pranzo natalizio turbato dal dramma dellagelosia. L’anno successivo, De Filippo aggiunge un secondo atto e fa iniziarela storia due giorni prima, con il risveglio del protagonista nella freddamattina del 23 dicembre. Due anni dopo, con la stesura della terza e conclusivaparte, l’opera assume la forma che oggi conosciamo.  
Larilettura del testo di De Filippo, ad opera del regista Antonello Capodici,ricostruisce, in una dimensione siciliana ma nel rispetto della versioneoriginale, l’intramontabile storia dei Cupiello, fino al sorprendente finale. "Unepilogo niente affatto scontato - spiega Capodici - con un rovesciamento cherende anche Luca Cupiello colpevole. Reo della sua stessa incoscienza eincapace di definire e comprendere la precarietà della situazione in cui sitrova. Ma ugualmente ignaro dei propri problemi è il popolo, di cui il presepepare essere il simbolo. Enrico Guarneri, dall’alto del suo magistero, scoloraquesto personaggio così archetipico, così simbolico ed eclatante, in unadimensione tutta siciliana che - lungi dal vanificare la carica emblematicadell’originale napoletano - lo riafferma anzi in una dimensione altresì carnalee concreta".  
Lospettacolo è prodotto da ABC Produzioni.  
Inscena accanto ad Enrico Guarneri (Luca Cupiello), Vitalba Andrea (Concetta, suamoglie), Vincenzo Volo (Tommasino, loro figlio), Nadia De Luca (Ninuccia, lorofiglia), Rosario Minardi (Pasquale, fratello di Luca), Pietro Barbaro (NicolinoPercuoco), Rosario Marco Amato (Vittorino Elia), Turi Giordano (Raffaele, ilportiere), Antonello Capodici (Luigi Pastorelli), Gianni Fontanarosa (ildottore), Nuccia Mazzarà (Carmela) e Verdiana Barbagallo (Rita). 
Le scene sonodel Laboratorio ABC, i costumi di Riccardo Cappello, le luci di Andrea Chiavaro.


1

Privacy e Cookie Policy

WEBIDOO-logo-footer

Farmed by WEBIDOO

Prove-teatro-ABC112008001

Richiedi maggiori informazioni

* campi obbligatori