logo

Newsletter

logo

Social

Contatti


facebook

Indirizzo:

Sede legale - Viale Mario Giardino 46,

96010, Sortino (SR)

 

Sede operativa Teatro - Via Pietro Mascagni 92,

95129 Catania (CT)

 

Botteghino                + 39 095 538188

                   botteghino@teatroabc.eu 

Martedi -Sabato           17:00-20:00

Giovedi  10:00-13:00 / 17:00-20:00

 

Uffici                           + 39 095 538188

Infoline                    + 39 333 778 1632 

Amministrazione   + 39 345 014 0845

 

Uff. stampa ST comunicazione

​                                   +39 393 330 5552

                                    +39 348 186 1882

                    areastampa@teatroabc.eu

AREA STAMPA

info@teatroabc.eu

 

P.IVA 01899560898

18/09/2018, 10:07



COMUNICATO-STAMPA---Gianfranco-Jannuzzo-e-Debora-Caprioglio-in-scena-al-Teatro-ABC-con-una-commedia-tutta-da-ridere.-Dal-23-febbraio-“Alla-faccia-vostra”.


 



Equivoci,intrighi, colpi di scena e tanto divertimento. Arriva al Teatro ABC di Catania,dal 23 al 25 febbraio, l’esilarante commedia "Alla faccia vostra" di PierreChesnot. In scena Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio, diretti da PatrickRossi Gastaldi, che ha curato anche la traduzione e l’adattamento. Lospettacolo è il quinto appuntamento della stagione di prosa "Turi Ferro", organizzatada ABC Produzioni. 
L’autorefrancese ha costruito un vero e proprio meccanismo ad orologeria, fatto ditempi perfetti, di entrate ed uscite a ripetizione e di continui colpi discena. Una commedia scoppiettante che mette a nudo la parte più meschina ecinica dell’animo umano. Una corsa al denaro per accaparrarsi l’eredità di unapersona defunta. Un testo che dovrebbe scandalizzare ma che, invece, cattura lospettatore, coinvolgendolo in un vortice di comicità e regalandogli due ore didivertimento e risate.Dopoil successo di "Lei è ricca, la sposo e l’ammazzo", l’istrionico GianfrancoJannuzzo e la splendida Debora Caprioglio tornano a lavorare insieme in unacommedia corale. Al loro fianco Antonella Piccolo e Roberto D’Alessandro,assieme ad Antonio Rampino, Paola Lavini e Antonio Fulfaro. 
Ilregista Patrick Rossi Gastaldi ha ambientato la vicenda in Italia, ai giorninostri. "Un modo - spiega - per vivificare di più la corsa al denaro el’isterismo della nostra contemporaneità".  
Siamoa Roma, in un salotto aristocratico. La fedele governante Luisa (AntonellaPiccolo) piange la morte del suo padrone, lo scrittore di successo StefanoBosco, colpito da infarto. Appresa la notizia, conoscenti e familiari siprecipitano nell’appartamento. Il primo ad arrivare è il Professor Garrone(Antonio Rampino), medico chirurgo e vicino di casa. Tocca a lui decretare ildecesso di Bosco. Poi è il turno di Lucio Sesto (Gianfranco Jannuzzo) e di suamoglie Vanessa (Paola Lavini), rispettivamente genero e figlia dello scrittore.Per ultima, entra in scena Angela (Debora Caprioglio), seconda moglie deldefunto, di trent’anni più giovane, che si trovava in vacanza all’estero. "Moltovelocemente - scrive nelle note di regia Rossi Gastaldi - il lutto che riuniscei personaggi si trasforma in una "transazione finanziaria", nellaquale tutti vogliono avere parte e guadagnarci". I coniugi Sesto cercano dicoprire un loro enorme debito con un prestito bancario garantito dall’ereditàspettante a Vanessa. Angela progetta una nuova vita con tanti soldi ed il suonuovo amante francese. Il Professor Garrone vuole comprare l’appartamento perfarne finalmente il suo studio. Il banchiere Marmotta (interpretato da RobertoD’Alessandro), che acconsente al prestito, vorrebbe intascare una grossapercentuale sui futuri soldi di Vanessa. Solo la governante Luisa vive perricordare il genio dello scrittore.  
Èil personaggio di Jannuzzo (Lucio Sesto) che conduce le avide danze. Ma le suemanovre sono destinate a naufragare miseramente, tra crisi di nervi edisavventure di ogni tipo. "Tuttosi capovolge - aggiunge Rossi Gastaldi - e succedono fatti esilaranti che fannotremare e crollare questi progetti. Ne nascono situazioni comiche chegarantiranno risate ciniche e infantili". Lescene di "Alla faccia vostra" sono di Andrea Bianchi, i costumi di Valentina DeMerulis, le luci di Mirko Oteri.  
Gliappuntamenti al Teatro ABC per la stagione di prosa "Turi Ferro" proseguirannoa marzo (dal 23 al 25) con Monica Guerritore, che dirigerà sé stessa e divideràil palcoscenico catanese con una ’compagna di razza’ come Francesca Reggiani.In scena "Mariti e mogli", riscritto dalla stessa Guerritore dal copioneoriginale del film di Woody Allen. 

Per informazioni e biglietti, infoline095.538188.


1

Privacy e Cookie Policy

WEBIDOO-logo-footer

Farmed by WEBIDOO

Prove-teatro-ABC112008001

Richiedi maggiori informazioni

* campi obbligatori